martedì 18 aprile 2017

Tradizioni popolari e antiche

Dalle località più grandi a quelle più piccole, da quelle più antiche alle più recenti (in Italia si parla comunque sempre di centinaia di anni) tutte hanno la loro storia che è importante a livello locale e spesso a livello nazionale se non mondiale. Forse è inesatto distinguere tra livello locale ed extra locale perché la storia è sempre importante: qualsiasi persona o evento accaduto ha sempre una ripercussione sull'esterno e quindi situazione può (deve) essere mantenuta viva dal punto di vista storico.
Da questa breve introduzione si può arrivare a dire che ogni località può cercare di mantenere e ricordare il suo passato; come farlo non è sempre semplice perché servono mezzi, strutture e persone che se ne occupino ma spesso non serve fare grandi opere perché accada questo.
Si può pensare a qualcosa che sia sentito dalle popolazioni locale come qualcosa di proprio, qualcosa della quale essere orgogliosi e fieri e che si senta bello trasmettere alle generazioni future. Tutti possono concorrere a creare non solo una serie di cose da vedere ma un'idea che può diventare della comunità e della quale ogni persona si senta partecipe e coinvolta.
Questa idea può essere realizzate con cose e mezzi che non sembrano servire più: una costruzione abbandonata, ad esempio, può diventare il centro dove raccogliere testimonianze del passato: lettere, oggetti, attrezzature, immagini andrebbero a riempire questo vuoto e tutte le persone potrebbero contribuire portando qualcosa che hanno in casa e magari non sanno più dove mettere.
Nei centri più piccoli si andrebbero a creare dei mini musei di quella che è stata la storia locale; c'è bisogno di tornare un pò al passato per ricordare quanto è stato fatto per arrivare alla tecnologia di oggi ma non solo: questo sarebbe un aspetto molto minimo rispetto alle storie di vita delle persone che hanno lavorato e vissuto in condizioni molto difficili passando per due guerre e periodi dove il lavoro era veramente poco.
Questi mini musei potrebbero diventare un luogo di riunione e socializzazione pur sapendo che molte cose sono cambiate anche solo negli ultimi 50-60 anni: tutto viene vissuto in modo più veloce e frenetico e non solamente queste.
Ma ricordare e mantenere il passato è una grande risorsa ed un grande riconoscimento a chi ha costruito e lottato per avere tante cose che oggi diamo per scontate. Ed ancora tutto questo può diventare un modo per stare insieme e capire gli altri migliorando se stessi e gli altri.

Nessun commento:

Posta un commento