venerdì 22 maggio 2015

Razionalizzare le spese di un comune ? si può, iniziando dalle cose piccole

Si parla tanto di contenere le spese tagliando stipendi di manager pubblici, senatori, parlamentari, ecc.... Giustissimo farlo e giustissimo togliere privilegi che sanno di epoca medievale o di supercasta, per non dire peggio; già togliendo queste spese si avrebbe un notevole risparmio. Intanto si può iniziare ad agire facendo attenzione all'organizzazione del proprio comune senza dovere ridurre personale o costringere i cittadini a spendere di più per avere meno servizi, sia in qualità che quantità.
Un esempio banalissimo: molte città hanno impianti semaforici in numero esagerato, nemmeno fossero margherite su un prato; si vedono semafori a distanza di 30-40 metri uno dall'altro quando uno dei due potrebbe essere tranquillamente spento senza creare disagi a nessuno. Si potrà obiettare che per chi ha difficoltà motorie fare 30-40 metri può essere un grande problema e su questo tutti d'accordo, ma organizzando meglio si può andare bene incontro anche a questo che per alcuni è un grosso problema. Piuttosto si dovrebbe fare in modo che i marciapiedi siano lisci e permettano alle carrozzine di scivolare bene e non creare contraccolpi a chi già soffre.
Tornando ai semafori, basta calcolare quale sarebbe il risparmio in consumo elettrico e manutenzione che si avrebbe in un anno anche di un solo semaforo. Ed ancora , in molti casi l'illuminazione stradale e dei parchi e zone verdi potrebbe essere diminuita utilizzando piccoli pannelli solari dal costo di non molti euro; adesso, solo per potere ricaricare cellulari e tablet esistono piccoli caricabatterie solari  a meno di trenta euro che fanno benissimo il loro lavoro (anche se è giusto ricordare che non basta ricaricarli con la luce del sole).
Con meno semafori ne potrebbe guadagnare il traffico specie nelle zone centrali delle grandi città, che potrebbe diventare più scorrevole. Anche l'illuminazione di alcune parti di strade potrebbe vedere alternati luci che si attivano al passaggio di persone o auto ad altre parti che invece restano accese in modo costante; comunque, ogni comune o quartiere può fare le proprie verifiche e trovare situazioni dove ottenere la stessa situazione di sicurezza e funzioanlità spendendo meno. Non sempre spendendo molto si ottiene molto; quello che serve è usare soldi e beni in modo funzionale: forse non tutti i politici sono d'accordo ma alcuni di loro preferiscono spendere di più per dimostrare che stanno facendo qualcosa.
Questo è un esempio ma può essere applicato a diversi cose di ogni comune; ognuno, vivendo la propria realtà di cittadino ha la possibilità di proporre spunti: dopo toccherà alle amministrazioni fare tesoro dei suggerimenti ritenuti attuabili.

Nessun commento:

Posta un commento